Tagliatelle ai gamberetti

Ho assaggiato queste tagliatelle in un ristorante vicino Novara un sacco di anni fa al pranzo per la Comunione di mio cugino Matteo. Non ero convintissima di assaggiarle perchè non amo il pesce perciò ho rubato una forchettata dal piatto di mio cugino Stefano. Amore a primo morso per me che sono un'amante dell'aglio! Farà anche venire l'alitosi, ma l'aglio fa bene, è povero di calorie, apporta sali minerali e aiuta in caso di ipercolesterolemia, ipertensione e si è notato che può aiutare nella prevenzione di alcune forme tumorali. Se però proprio non vi piace potete usare gli spicchi interi per profumare il condimento della pasta e poi toglierli.

240 g di tagliatelle secche all'uovo

50 g di gamberetti boreali (piccoli!)

3 spicchi d'aglio

olio evo q.b.

sale q.b.

origano secco q.b.

peperoncino piccante in scaglie q.b.

la punta di un cucchiaino di concentrato di pomodoro

100 ml di vino bianco secco

Se usate gamberetti surgelati, è meglio scongelarli prima per evitare che rilascino troppa acqua.

Portare a bollore l'acqua per la pasta e nel frattempo occuparsi del sugo. In una padella capiente scaldare un cucchiaio d'olio evo e imbiondire l'aglio (si può lasciare intero per poi eliminalo o tagliarlo a fettine e lasciarlo secondo i gusti). Mescolare continuamente per evitare che l'aglio bruci. Aggiungere i gamberetti e lasciarli cuocere un paio di minuti. Quando saranno quasi cotti, sfumare con il vino, aggiungere il peperoncino, il concentrato di pomodoro e aggiustare di sale. Spegnere il fuoco. Il fondo di cottura dovrà essere un po' brodoso perché la pasta all'uovo tende ad assorbire molto condimento e mantenere il fondo più acquoso consente di evitare l'aggiunta di troppo olio che cambierebbe il sapore al piatto. Togliere l'aglio se non gradito. Aggiungere l'origano e mescolare. Scolare la pasta tenendo da parte un po' di acqua di cottura. Condire la pasta con il sugo di gamberetti e mescolare bene. Se necessario aggiungere poca acqua di cottura. Servire immediatamente.

Consigli

Per preparare questo piatto ho usato delle fettuccine all'aglio ursino che arrivano dall'Alto Adige, una vera chicca, ma vanno benissimo le tagliatelle all'uovo e ancora meglio se fatte in casa.