Sbriciolata d'autunno


I colori dell'autunno sono bellissimi. Vedere le foglie cambiare colore e virare dal verde intenso estivo, al giallo, al rosso, al bruno è uno spettacolo magico. Col cambio di stagione, anche i sapori in tavola cambiano e i primi freddi fanno venir voglia di qualcosa che ci coccoli un po'. La frutta secca, ingentilita dal miele, è la protagonista principale di questa semplice crostata. Le virtù della frutta secca sono ormai note e non dobbiamo spaventarci all'idea delle calorie che apporta, bisognerebbe anzi mangiarne ogni giorno circa 30 g perchè sono un'ottima fonte proteica ricca di grassi "buoni" e apportano magnesio, ferro, calcio e vitamine A, B ed E. La ricetta è dalla mia mamma, ma io l'ho modificata leggermente solo nella presentazione: invece di una pasta frolla classica ho voluto fare una base sbriciolata.



Per uno stampo da 23 cm di diametro (6 - 8 persone, se ne mangia solo una fettina!)

Per la frolla sbriciolata

200 g di farina 00

100 g di burro freddo di frigorifero

70 g di zucchero semolato

½ bacca di vaniglia

1 pizzico di sale

1 uovo medio

Setacciare la farina e versarla nel bicchiere del mixer insieme allo zucchero e al pizzico di sale. Incidere la bacca di vaniglia longitudinalmente e, con un coltello, raschiare dalla bacca i semini. Unire i semi di vaniglia agli ingredienti secchi nel bicchiere del mixer e azionare la macchina con la funzione impulsi per pochi istanti. Prelevare il burro dal frigorifero, tagliarlo a pezzettini e unirlo alla miscela di farine e zucchero. Azionare ancora il mixer con la funzione a impulsi fino a ottenere un composto sabbioso. Trasferire il tutto in una ciotola capiente e aggiungere un uovo. Aiutandosi con una forchetta, iniziare a mescolare. Quando l'uovo inizia ad amalgamarsi impastare con la punta delle dita eseguendo movimenti circolari fino a ottenere delle briciole. L'impasto è pronto e non avrà bisogno di riposare perciò trasferire le briciole direttamente nello stampo unto in precedenza. Coprire bene il fondo e formare i bordi senza compattare troppo le briciole. Cuocere in forno, già caldo, a 180° per 15 minuti. Gli ultimi 5 minuti azionare la ventola, dovrà dorarsi in superficie. Sfornare e lasciar raffreddare.

Per la farcitura

3 cucchiai di miele di acacia

185 g di frutta secca mista fra: mandorle pelate e non, noci, anacardi, pistacchi sgusciati non salati

Scaldare tre dita d'acqua in un pentolino (non è necessario portarla a bollore), togliere dal fuoco e immergere i pistacchi. Coprire con il coperchio lasciar riposare 5 - 6 minuti. Togliere il coperchio e spellare i pistacchi. Far scaldare, a fuoco moderato, una padellina antiaderente e versarvi i pistacchi, le mandorle spellate e gli anacardi. Tostare per qualche minuto. Spegnere il fuoco e trasferire la frutta secca in un piatto per farla raffreddare. Spezzettare le noci con le mani e versarle in una ciotola in cui poi aggiungere la frutta tostata raffreddata, le mandorle con la pellicina e il miele. Mescolare bene in modo da ricoprire interamente la frutta con il miele. Versare la frutta sul guscio di frolla sbriciolata e livellare bene in modo da ricoprire tutta la superficie della torta. Sformare e servire.

Consigli


Come detto nella presentazione, questa torta nasce come crostata con pasta frolla classica quindi, se preferite questa alla base sbriciolata, potete tranquillamente farla.


Io ho aggiunto la vaniglia per aromatizzare l'impasto, ma si possono usare anche vanillina, scorza d'arancia o limone secondo i gusti.

Anche la frutta utilizzata può variare. Si possono ad esempio usare anche noci di Macadamia, noci brasiliane, pinoli, arachidi..

Suggerisco di usare un miele non troppo aromatico come acacia o millefiori.


Se il miele dovesse essersi cristallizzato, potete scaldarlo a bagnomaria per pochi istanti in modo da renderlo nuovamente fluido.