Risotto alla melagrana

E' indubbiamente il risotto delle feste. Impreziosito dai chicchi della melagrana che sembrano rubini è festoso e gustoso. La melagrana è un potente antiossidante e contiene le vitamine C, B, e K. Non ultimo: è povero di calorie in più sembra un frutto esotico (e in origine lo era) ma viene coltivato anche in Italia e sempre più spesso si trovano made in Italy. Approfittiamone ora che è stagione e se deciderete di preparalo a capodanno ricordate di esprimere un desiderio per ogni chicco: sotto con la wish list!

Per 4 persone

320 g di riso

½ melagrana media matura

1 scalogno piccolo

2 l di brodo (vegetale o di carne secondo i gusti)

½ bicchiere di vino bianco

Sgranare la mezza melagrana e versare i chicchi in una ciotola dove versare anche il vino bianco. Lasciarli macerare per 15 minuti poi iniziare a la preparazione del riso.

Portare a bollore il brodo e tenerlo a bollore durante tutta la cottura del riso. Tritare lo scalogno e versarlo in padella con poco olio evo. Tenendo il fuoco vivo mescolare continuamente lo scalogno per non bruciarlo. Versare il riso e tostarlo con cura (occorreranno 4 - 5 minuti) mescolando bene. Setacciare i chicchi di melagrana e usare il vino di marinatura per sfumare il riso. Lasciare evaporare il vino e versare 3 o 4 mestoli di brodo. 

Abbassare un pochino il fuoco, da questo momento calcolare il tempo di cottura del riso indicato sulla confezione. Aggiungere brodo ogni volta che il fondo tenderà ad asciugarsi fino a quando mancheranno solo 10 minuti alla fine cottura. Aggiungere i chicchi di melagrana e iniziare a far asciugare il fondo. 

Aggiustare di sale se è necessario. Portare a cottura il riso e servire subito.

Consigli

Nelle preparazioni del risotto con la frutta (melagrana, fragole, mirtilli..) non uso il formaggio e se voglio mantecare sostituisco il burro con l'olio o poco latte.