Penne rigate al pesto di pistacchi

Quando iniziano ad esserci le piantine di basilico fresco che profumano l'aria mi viene subito in mente il pesto di pistacchi. Cosa c'entra? Beh, io nel pesto di pistacchi metto anche il basilico fresco! E' un'accoppiata vincente! I pistacchi sono un pò costosi, questo è dovuto al fatto che la raccolta avviene manualmente. La pianta del pistacchio è delicatissima e non esistono macchinari in grado di effettuare la raccolta senza danneggiare i rami nuovi che sono quelli che fruttificheranno l'anno successivo. I pistacchi non salati (quelli che servono per realizzare questa ricetta) arrivano quasi tutti dall'Iran, ma la qualità non è eccelsa. In Iran la produzione di pistacchi è intensa, più sviluppata che non in Italia, ma la nostra produzione è migliore. Se riuscite a mettere le mani sui pistacchi di Bronte riuscirete ad ottenere un pesto superlativo! I pistacchi salati, da aperitivo, non vanno assolutamente bene per questa ricetta, ma se non doveste riuscire a reperire i pistacchi non salati al supermercato o al mercato, provate on line. Numerose aziende Siciliane dell'area di produzione vendono i loro prodotti on line. Tra questi trovate anche il pesto già pronto, la crema di pistacchi, la granella, la farina.. La ricetta ortodossa prevede che i pistacchi sgusciati vengano anche privati della pellicina. E' uno dei lavori più noiosi e lunghi del mondo e io non lo faccio quasi mai, questo per dire che la pellicina non compromette la riuscita della ricetta e il sapore, ma il colore non risulterà verde bensì di un verde un pochino spento tendente al marroncino. Se voleste impegnarvi a togliere la pellicina dei pistacchi nei consigli vi spiego come fare..

Per 4 persone

320 g di penne rigate

60 g di pistacchi sgusciati non salati

40 g di parmigiano grattugiato

½ spicchio d'aglio

1 bel ciuffo di basilico fresco (almeno 30 foglie)

sale e pepe q.b.

qualche goccia di succo di limone

olio evo q.b.

Lessare la pasta in abbondante acqua salata. Nel bicchiere del mixer versare i pistacchi, il parmigiano, l'aglio, il basilico precedentemente lavato e tamponato per togliere l'acqua in eccesso, poche gocce di succo di limone, sale, pepe e un giro d'olio senza esagerare. Frullare bene finchè gli ingredienti non saranno ben sminuzzati e amalgamati. 

Versare l'impasto ottenuto in una padella capiente e stemperare il pesto con poca acqua di cottura fino ad ottenere un condimento fluido, ma non troppo liquido. Scolare le penne al dente e amalgamarle bene nella padella del condimento. Se necessario aggiungere ancora poca acqua di cottura della pasta. Servire calda!

Consigli

Potete ulteriormente aromatizzare il vostro pesto al pistacchio aggiungendo qualche rametto di maggiorana.

E' importante non usare pistacchi salati da aperitivo perché sono molto salati e sarebbe davvero difficile riuscire a dosare il formaggio e il sale per ottenere un buon condimento.

Il succo di limone serve a non far annerire il basilico e l'aggiunta di poche gocce non cambierà il gusto del pesto.

Per togliere l'odiata pellicina ai pistacchi è sufficiente far bollire poca acqua e tuffare i pistacchi per qualche minuti nell'acqua bollente. Coprire con un coperchio e lasciarli riposare un paio di minuti. A questo punto togliere il coperchio e levare la pellicina ad ogni pistacchio. Il pesto che otterrete sarà di un verde più brillante.