Pasta di nocciole

La Nocciola è uno degli eccellenti frutti che l'arrivo dell'autunno ci regala. In questa preparazione viene usata "in purezza", significa che si useranno solo nocciole pregiate e null'altro. Non servono coloranti e soprattutto non servono conservanti. Per questo è importante la sterilizzazione dei vasetti. Noterete che la quantità di prodotto finito è piuttosto esigua, infatti, non contenendo conservanti, è facile che la pasta irrancidisca, suggerisco quindi di prepararne poca per volta. In questo modo avrete sempre la vostra pasta di nocciole appena fatta!

100 g di nocciole sgusciate, spellate e tostate (si trovano al super già pronte)

Versare le nocciole nel bicchiere del mixer e iniziare a frullare a velocità elevata. Noterete che dapprima otterrete una granella (ottima per decorare torte, biscotti, gelato e desserts vari). Proseguite frullando. Otterrete la farina di nocciole che potrete usare per preparare biscotti e torte in genere. Per ottenere la pasta la nocciole occorre continuare a frullare fino ad ottenere un composto vellutato. I pezzettini di nocciole non si vedranno più, avranno prodotto l'olio che con le fibre di nocciola creeranno la pasta. La pasta di nocciole è pronta e può essere consumata immediatamente. La parte oleosa tenderà ad affiorare in superficie. Non bisogna preoccuparsi e sufficiente mescolare bene la pasta di nocciole prima di usarla. La pasta pronta non va tenuta in frigorifero. 

Sterilizzazione

Ci sono vari metodi per sterilizzare i vasi che useremo per le nostre conserve casalinghe (bollitura, microonde, forno..). Io uso il forno: lavare (meglio in lavastoviglie) i vasetti e lasciarli asciugare per bene (occorrerà qualche ora). Non usare strofinacci per asciugarli, potrebbero rimanere dei pelucchi all'interno. Accendere il forno a 100° e mettere all'interno i vasetti con l'imboccatura rivolta verso l'altro. Lasciare i vasetti in forno per mezz'ora. Spegnere il forno e lasciare i vasetti a raffreddare all'interno. I tappi andranno aggiunti 10 minuti dopo i vasetti, quando il forno non sarà più rovente. Quando i vasetti e i tappi saranno freddi potranno essere usati. Riempire i vasetti con i prodotti che vogliamo conservare e e chiudere bene i tappi. Questo metodo di sterilizzazione è indicato per la pasta di nocciole, se avete confetture, conserva di pomodori o marmellate è meglio procedere con la bollitura per ottenere il sottovuoto.

Consigli

Io ho usato le nocciole Piemonte I.G.P., ma si può usare qualsiasi tipo di nocciola abbiate a disposizione come per esempio le Giffoni, la Romana o quelle del vostro nocciolo se siete così fortunati da averne uno!

Se volete ottenere una farina di nocciole: nel bicchiere del mixer aggiungere un cucchiaio di zucchero sottratto alla quantità che vi occorre per la preparazione (es: se la ricetta prevede 100 g di farina di nocciole e 50 g di zucchero, versate nel bicchiere del mixer le nocciole e un cucchiaio di zucchero dei 50 g richiesti dalla ricetta) e frullate a intermittenza in modo da smettere di frullare non appena avrete ottenuto la farina. Lo zucchero ha la funzione di assorbire l'olio prodotto dalle nocciole e otterrete un'ottima farina. Questo procedimento è valido per tutta la frutta a guscio (pistacchi, noci, mandorle..). Vi suggerisco di non preparare più farina di quella che vi occorre nell'immediato perché può irrancidire. Come per la pasta di nocciole, è meglio farne poca per volta in modo da consumarla in tempi brevi.

Si può spalmare un velo di pasta dinocciole anche su una fetta di pane abbrustolito: uno sfizio indimenticabile!
Si può spalmare un velo di pasta dinocciole anche su una fetta di pane abbrustolito: uno sfizio indimenticabile!