Vegetariana

Lasagnetta di Pane Carasau

ottobre 2019

Il Pane Carasau è di origine sarda (i pastori lo portavano con sè mentre pascevano le greggi), è sottilissimo e la sua caratteristica principale è la durata: rimane croccante per lungo tempo. Nonostante sia sottilissimo tra gli ingredienti di questo pane si trova anche il lievito. La lievitazione avviene in speciali contenitori di terracotta ricoperto da teli di lana. Una volta percorse tutte le fasi di preparazione, che dall'impasto alla cottura sono molte, da un unico pezzo di pane si otterranno due dischi sottilissimi e croccantissimi. Grazie al rumore che fanno quando lo si mangia, questo pane viene anche chiamato carta da musica. Per preparare questa ricetta ho usato una versione integrale. Già in antichità esisteva la versione preparata con cruschello (per le famiglie meno abbienti) e quella preparata con semola di grano duro (per le famiglie più agiate). Si trattava comunque di preparazioni artigianali che si svolgevano in famiglia. Il pane dunque, è ancora una volta, aggregazione.

Per 2 persone

2 fogli interi di Pane Carasau

200 g di mozzarella fiordilatte

5 - 6 cucchiai di pesto genovese

latte, acqua, sale, pepe, olio evo q.b.

Tritare la mozzarella e condirla con sale, pepe, olio e 2 o 3 cucchiai di latte. Mescolare bene e mettere da parte. Spezzare il Pane Carasau a metà (dividere ogni foglio in 2 parti) e immergerlo per qualche secondo in acqua perchè si ammorbidisca. Ungere una pirofila con poco olio e disporre sul fondo un primo strato di pane, condire con il pesto cercando di coprire bene la superficie, spargere metà della mozzarella e proseguire con un altro strato di pane. In tutto si otterranno due strati di pane conditi. Cuocere a 180° per 15 minuti (la mozzarella dovrà sciogliersi e il pane dovrà assumere un bel colore dorato).

Consigli

Se volete arricchire la vostra lasagnetta aggiungete anche della besciamella.

Il pesto genovese può essere sostituito con pesto rosso o di altro tipo da voi preferito.

Non superate i tempi di cottura perchè rischiereste di seccare troppo la lasagnetta.