Frittelle dolci alla zucca

Forse è un po' riduttivo definirle solo frittelle, ma piccole esplosioni di sapore è un po' ridondante, non trovate? Eppure è effettivamente così. Basta un morso e un'esplosione di sapori si sprigiona: zucca, arancia e cannella creano un mix perfetto. Attenzione però, una tira l'altra! Volendo preparare qualcosa di goloso, ma alternativo per carnevale, ho optato per la mia amata zucca. Ma perchè si festeggia carnevale? Carnevale è l'ultimo giorno in cui poter festeggiare prima del periodo di digiuno della Quaresima, la parola infatti, deriva dal latino carnem levare, togliere la carne. Questa la parte comune, poi esistono il carnevale di Rito Romano e quello di Rito Ambrosiano. Qual è la differenza? Nel Rito Romano la Quaresima dura in realtà più dei quaranta giorni che vengono indicati dalla parola stessa. Questo perchè le domeniche non vengono contate come giorni di penitenza e digiuno. Sant'Ambrogio, Vescovo di Milano nel secolo IV, decise di modificare quest'usanza decretando che anche le domeniche contassero nel calcolo della Quaresima dando vita al Rito Ambrosiano che prevede festeggiamenti fino al sabato successivo al martedì grasso.

Per circa 50 frittelline

300 g di zucca pulita (anche surgelata)

150 di ricotta vaccina fresca

1 uovo grande

150 g di zucchero semolato + quello per spolverizzare

240 g di farina 00

1 arancia (scorza)

1 cucchiaino di cannella in polvere + quello per spolverizzare

8 g di lievito

olio per friggere q.b.

Se si usa la zucca surgelata è meglio lasciarla scongelare prima di cuocerla a vapore per circa 15 minuti. Se si usa la zucca fresca, tagliarla a fette di circa 1 cm di spessore, avvolgere le fette in carta d'alluminio e passarle al forno a 200° per circa 1 ora. Dopo ¾ d'ora controllare la cottura. Lasciare intiepidire la zucca e poi passarla al mixer per ridurla in purea molto fine. Non devono rimanere pezzettini. 

In una terrina capiente versare la purea di zucca, l'uovo e la scorza grattugiata dell'arancia, mescolare bene con un cucchiaio di legno o usare lo sbattitore elettrico. Aggiungere la farina setacciata con il lievito e la cannella. Mescolare bene. L'impasto è pronto. 

Scaldare abbondante olio per friggere in una padella capiente e prelevare poco impasto per volta e con l'aiuto di due cucchiai lasciarlo scivolare nell'olio caldo. Cuocere poche frittelle per volta. Quando da un lato saranno dorate, girarle dall'altro usando una schiumarola o il ragno. Lasciar dorare anche il secondo lato e scolarle su fogli di carta assorbente. Procedere in questo modo fino alla fine dell'impasto. Mescolare lo zucchero e la cannella rimasti e intingervi le frittelle.

Consigli

Se volete variare l'aroma delle frittelle potete sostituire la scorza d'arancia e la cannella con poco liquore all'amaretto o gocce di cioccolato fondente.