Vegetariana

Farrotto ai funghi

Il farro è uno dei cereali più antichi esistenti. Gli antichi romani lo conoscevano già e anche noi dovremmo consumarne di più, non fosse altro che perchè è più digeribile del grano. Devo dire che a me piace molto, uso la farina sia per i dolci sia per preparare l'impasto della pizza. Freddo in insalata come primo piatto estivo è squisito e allora perchè non provare a risottarlo? L'ho visto fare in qualche programma TV dedicato alla cucina e sinceramente sembrava appetitoso. Ora ho le prove ^_^

Per 4 persone

320 g di farro perlato

20 g di funghi porcini secchi

2 l di brodo vegetale

1 scalogno piccolo

1/2 bicchiere di vino bianco secco

olio evo e sale q.b.

Mettere in ammollo i funghi con acqua tiepida e lasciarli rinvenire per almeno 30 minuti. Una volta trascorso il tempo indicato, ripulire i funghi dalle impurità e tenerli da parte. Tenere anche l'acqua di ammollo. Scaldare il brodo e, in un padellino più piccolo, anche l'acqua di ammollo dei funghi. Sciacquare il farro sotto l'acqua corrente. Tritare lo scalogno e versarlo insieme a poco olio in una padella antiaderente molto capiente. Lasciarlo soffriggere badando che non bruci e aggiungere il farro. Tostarlo per 5 - 6 minuti, sfumare con il vino bianco. Una volta che il vino sarà evaporato aggiungere brodo e acqua filtrata di ammollo dei funghi e calcolare circa 17 - 20 minuti per la cottura. Quando mancheranno circa 8 -10 minuti aggiungere i funghi e se necessario regolare di sale. Mescolare di tanto in tanto. Lasciar asciugare il fondo di cottura secondo i vostri gusti (più all'onda o più asciutto). Mantecare con poco olio delicato.

Consigli

Se vi piace, potete spolverizzare con un trito di prezzemolo.

Sconsiglio sempre di mantecare con burro e formaggio i piatti contenti funghi, ma va a gusti e se vi pace, sbizzarritevi!

Quando si tratta di farro, i tempi di cottura sono sempre labili. Ho trovato ricette che suggeriscono 30 minuti di cottura e altre che ne dimezzano i tempi. Io tra tutto, compresi asciugare il fondo e mantecare, ho impiegato circa 25 minuti. Considerate che il "cuore" del farro è sempre un pochino sodo, ma è corretto così altrimenti si disfa e diventa pappa! assaggiate e regolatevi secondo i vostri gusti, ma vedrete che non sbaglio!