Farine di frutta secca

Nonostante alcuni tipi di farine di frutta secca siano facilmente reperibili, è preferibile prepararle in casa perché irrancidiscono facilmente. Il vantaggio della preparazione casalinga è che potremo prepararne il quantitativo esatto che ci serve senza avere avanzi. E' una preparazione molto semplice per la quale occorrono solo due ingredienti: la frutta secca che intendiamo usare e lo zucchero. Non ci sono dosi precise ed è facile capire il perché: in base alla ricetta che vogliamo realizzare, cambiano ingredienti e quantitativi, ma c'è modo di capire come fare. Se per ipotesi la nostra ricetta prevede 50 g di farina di mandorle e 100 g di zucchero ciò che dobbiamo fare è semplicemente dosare le mandorle (50 g) e sottrarre un cucchiaio di zucchero dalla dose totale indicata dalla ricetta (100 g meno un cucchiaio). A questo punto non resta che versare le mandorle e lo zucchero nel bicchiere del mixer e frullare con funzione a impulsi fino a ottenere la farina. Fermiamoci di mixare ogni tanto e controlliamo il risultato in modo da non andare troppo oltre, altrimenti otterremmo la pasta di frutta secca zuccherata. Non il massimo della vita perché la pasta di frutta secca va usata in purezza (non zuccherata) e rischieremmo di dover buttare tutto. Se avete solo frutta secca in guscio, il procedimento sarà un pochino più lungo, ma fattibile.

Mandorle e nocciole: sgusciare e tostare la frutta qualche minuto in forno a 150° - 170° (statico). Estrarre la frutta dal forno e, quando è ancora calda, facendo attenzione, strofinarla velocemente con uno straccio per eliminare la pellicina. Lasciare raffreddare e proseguire con la preparazione della farina.

Noci: sgusciarle e lasciarle così come sono. Passare alla preparazione della farina.

Pistacchi non salati: sgusciare e tuffare i pistacchi in acqua bollente per pochi minuti. Spegnere il fuoco. Estrarli uno per volta e togliere la pellicina. Lasciarli asciugare e tostarli pochi minuti in padella o in forno. Lasciare raffreddare e proseguire con la preparazione della farina.

Perché per ottenere la farina, devo aggiungere lo zucchero?

Perché quella che noi chiamiamo "frutta secca", in realtà sono semi oleosi. Frullandoli, tendono a rilasciare l'olio, mentre noi vogliamo la farina! Frullando a impulsi e aggiungendo lo zucchero evitiamo che i semi rilascino troppo olio e riusciamo ad ottenere la farina.

E se la farina mi servisse per preparazioni salate?

Se ci servisse la farina per realizzare una ricetta salata ovviamente aggiungere zucchero non sarebbe una buona idea. Possiamo ovviare a questo inconveniente usando l'amido di mais. A seconda di quanta farina ci serve, procediamo nello stesso modo: dosare la frutta secca e aggiungere mezzo o un cucchiaino di amido (più elevato è il quantitativo di frutta e più elevato deve essere il quantitativo di amido) e frullare a impulsi.

Per qualsiasi dubbio contattatemi qui.