Crostata della fortuna

Dopo i rituali scaramantici dell'ultimo dell'anno (lenticchie, chicchi d'uva..) avete bisogno di una dose extra di fortuna? Ecco la crostata che fa per voi: con tanti chicchi di melagrana che sapranno contrastare il dolce della ganache al cioccolato al latte. Probabilmente non porterà davvero fortuna, ma vi aiuterà a predisporvi nel giusto stato d'animo, perchè la fortuna si sa, va anche un pò creata!

Per 6-8 persone (stampo rettangolare 35 x 11 cm)

Per la base

200 di farina 00

100 g di burro freddo

80 g di zucchero fine

I semi di mezza bacca di vaniglia

1 pizzico di sale

1 uovo

Setacciare la farina e unirla allo zucchero, ai semi della bacca di vaniglia e a un pizzico di sale nel bicchiere del mixer. Frullare per mescolare bene. Aggiungere il burro, freddo di frigorifero, tagliato a tocchetti e accendere il mixer con la funzione a impulsi fino a ottenere un composto sabbioso. Aggiungere l'uovo e frullare ancora per amalgamarlo. Estrarre l'impasto dal bicchiere del mixer e, se necessario, lavorarlo brevemente a mano: dovrà risultare un composto liscio e omogeneo. Formare una palla e avvolgerla nella pellicola trasparente. Trasferire l'impasto in frigorifero e lasciarlo riposare una trentina di minuti. Trascorso il tempo necessario, estrarre la frolla dal frigorifero e stenderla in una sfoglia alta circa 4 mm. Foderare con la frolla uno stampo rettangolare 35 x 11 cm e bucherellare il fondo con i rebbi di una forchetta. 

Cuocere in forno statico a 180° per 25 minuti. Dovrà essere dorato. Estrarre il guscio dal forno e lasciarlo raffreddare.

Per la ganache al cioccolato al latte

200 g di cioccolato al latte

200 ml di panna fresca liquida

40 g di burro

Tritare il cioccolato. Versare la panna in una casseruola capiente e unire il burro. Portare a bollore e spegnere il fuoco. Aggiungere il cioccolato tritato al composto e mescolare bene con una spatola per evitare la formazione di grumi. Versare la ganache al cioccolato appena fatta nel guscio di frolla (la ganache è abbondante, non versarla tutta, arrivare al bordo di frolla e tenere il resto da parte). Lasciar intiepidire e poi riporre la crostata e la ganache rimasta in frigorifero.

Montare la torta

I chicchi di mezza melagrana

Lasciare riposare due ore e recuperare la ganache avanzata. Con le fruste elettriche montare il composto per ottenere una ganache montata. Versare il composto in una sac-à-poche con beccuccio a stella e decorare la superficie della torta lasciando degli spazi liberi dove disporre i chicchi di melagrana.

Consigli

Una volta riempito il guscio di frolla con la ganache si può evitare di montare quella rimanente e passare a decorare con la frutta.

Io ho usato i chicchi di melagrana, ma potete usare anche lamponi, ribes, alchechengi, frutta secca..secondo i gusti.