Croccante alle mandorle

Se vi regalano delle superbe mandorle siciliane voi che fate? A me vengono in mente mille cose. Mi piace aggiungerle alla pasta dopo averle tostate e tritate grossolanamente, faccio la farina per arricchire la pasta frolla, le aggiungo all'insalata..mille modi di gustarle, ma in questo periodo dell'anno mi viene in mente solo il croccante! Quello che ti riporta subito alla mente le fiere di paese e le feste comandate. Che ne direste di prepararlo in casa?

per 5 - 6 persone

150 g di mandorle con la pellicina (meglio se siciliane)

200 g di zucchero

poche gocce di succo di limone

Prima di iniziare preparare un tagliere rivestito di carta da forno, un altro foglio di carta da forno e il mattarello. 

In una casseruola dal fondo spesso versare lo zucchero e poche gocce di succo di limone. Accendere il fuoco al minimo. Ci vorrà un po' di tempo perché lo zucchero cominci a sciogliersi, non lasciarsi tentare dall'alzare il fuoco perché potrebbe bruciare e non mescolare assolutamente perché lo zucchero si cristallizzerebbe. È un lavoro di pazienza, quando lo zucchero inizierà a sciogliersi si può far ruotare la casseruola per smuovere lo zucchero. Prestare estrema attenzione perché il caramello raggiunge temperature da ustione. Una volta che lo zucchero sarà completamente sciolto e avrà assunto un colore ambrato (non troppo scuro e non deve avere odore di bruciato) spegnere il fuoco e versare le mandorle. 

Con un cucchiaio di legno mescolarle velocemente e bene per ricoprirle interamente con il caramello. Versare le mandorle sul foglio di carta da forno steso sul tagliere, ricoprirlo con l'altro e stendere il composto con il mattarello. Bisogna agire molto velocemente. Una volta steso il composto togliere il foglio di carta forno superiore e tagliare a quadrotti usando un coltello a lama liscia. Durante tutta l'operazione non toccare mai con le mani il composto perché ci si potrebbe ustionare. Una volta raffreddato riporre il croccante in una scatola ermetica in un posto asciutto.

Consigli

Il peggior nemico del caramello è l'umidità, conservate il caramello in posto asciutto e chiuso ermeticamente, ma se la vostra preoccupazione va alla casseruola usata e temete di non riuscire a ripulirla l'umidità diventerà vostra amica. Basta versare acqua nella casseruola e lasciarla a bagno per 10 - 15 minuti. Proseguire con il lavaggio normale.