Crema al caffè

Per la festa del papà ho pensato di proporvi un dessert un pò particolare a cui sono molto affezionata. L'ispirazione viene da un ritaglio di giornale che leggeva mia mamma quando ero piccola. Adesso è logoro e pieno di schizzi, la carta è fragile e sembra dover andare in pezzi al minimo alito. Risale al novembre del 1982 ed è una delle prime ricette che ho imparato a fare. Prevedeva l'uso di tuorli crudi, mentre io li pastorizzo per sicurezza, e di panna montata, quindi se volete anche voi preparare la crema al caffè per il vostro papà, assicuratevi che il resto del pranzo sia light!

Per 6 porzioni

4 tuorli (di uova medie)

100 g di zucchero fine

4 cucchiai di acqua

1 tazzina di caffè forte + 1 cucchiaino di caffè solubile

250 ml di panna fresca da montare

biscottini per accompagnare

Preparare il caffè e aggiungere il caffè solubile, mescolare e tenere da parte. Separare i tuorli dagli albumi e versare i tuorli in una terrina capiente. Iniziare a frullare i tuorli con lo sbattitore elettrico. Versare lo zucchero e l'acqua in un pentolino e mescolando portare a bollore fino ad ottenere uno sciroppo non colorato. 

Usando un termometro da zucchero verificare che la temperatura dello sciroppo arrivi a 121°. Spegnere il fuoco. Riavviare le fruste e versare a filo lo sciroppo. Montare il composto di tuorli e sciroppo fino ad ottenere un composto spumoso. Versare anche il caffè e continuare a frullare. Quando il composto sarà ben omogeneo e si sarà un pò raffreddato, smettere di frullare e tenere il composto da parte. 

Montare la panna ben ferma e aggiungerla al composto di uova e caffè con movimenti delicati dal basso verso l'alto in modo da evitare che la panna si smonti. Versare la crema al caffè in bicchieri o tazzine individuali e riporli in frigorifero fino al momento di servirli. Servire accompagnando la crema con biscotti a piacere.

Consigli

Per pastorizzare i tuorli è necessario che la temperatura dello sciroppo arrivi a 121°, per esserne sicuri occorre un termometro da zucchero.

Non è strettamente necessario pastorizzare i tuorli se conoscete la provenienza delle uova e siete certi siano freschissime. In ogni caso, la crema andrà consumata in 2 giorni al massimo.