Cibi afrodisiaci?

San Valentino 2019

Secondo la scienza medica esiste soltanto un rapporto indiretto tra cibo e desiderio sessuale. Il desiderio sessuale ha una COMPONENTE EMOTIVA e una COMPONENTE FISIOLOGICA. La componente fisiologica è data dalla necessità di procreare e dall'attrazione fisica. La componente emotiva è molto più complessa e dipende a sua volta da svariati fattori: mente sgombra dai pensieri quotidiani, attrazione mentale (che fa superare le barriere della fisicità imperfetta), disponibilità a mettersi "in gioco"... Seguendo queste linee razionali, possiamo dedurre che i cibi cosiddetti afrodisiaci agiscano sulla componente "mentale emotiva" scatenando fantasie, ma ci sono anche degli elementi oggettivi che fanno parte della partita. I cibi ad alto contenuto di Omega 3 favoriscono la fluidificazione del sangue favorendo una migliore risposta sessuale. I cibi che hanno invece alto contenuto di zinco vengono considerati benefici per l'apparato riproduttivo.

Effetti dello zinco sull'apparato riproduttivo maschile: è fondamentale per incrementare i livelli di testosterone. E' fondamentale per la produzione di sperma e aiuta la tiroide a regolare gli ormoni che regolano il desiderio sessuale. Bassi livelli di questo minerale sono collegati a basso libido.

Effetti dello zinco sull'apparato riproduttivo femminile: è coinvolto nel processo di crescita degli ovociti. Carenza di zinco ostacola l'ovulazione e causa infertilità.

Alimenti contenenti elevati livelli di zinco: pesce e in particolare molluschi, carne rossa, ceci e lenticchie, tuorlo d'uovo, funghi (prataioli e porcini secchi), semi di zucca e di girasole, mandorle, noci, pinoli, lievito di birra, cioccolato fondente e cacao.

Dunque quest'anno ho deciso di concentrarmi sul pesce e sul perchè venga considerato afrodisiaco. La risposta la ritroviamo nientemeno che nel mito di Afrodite. Afrodite, dea della bellezza, ma anche della sessualità, sensualità e lussuria, ha da sempre avuto un rapporto diretto con il mare. Il mito ci racconta come Afrodite sia nata dalla spuma di mare (ricordate la Venere di Botticelli? Venere è Afrodite per i romani). Per questa ragione i prodotti ittici (molluschi, pesce in genere e crostacei, da non sottovalutare il potere dei crostacei che si mangiano con le mani, gesto moooolto sensuale) sembrano avere un certo potere afrodisiaco. Tutti questi prodotti ittici contengono, a questo punto non a caso, elevati livelli di zinco e omega 3. Andiamo quindi a preparare..