Bruschette di polenta

Giovedì gnocchi, venerdì Happy! Il week end sta per cominciare e allora vuoi non programmare un Happy Hour con gli amici? Con il freddo che fa, cosa si potrebbe cucinare di sfizioso e che riscaldi per ben benino? Non è il caso di presentare una zuppa..che ne direste della polenta? Una bella bruschetta di polenta! La polenta è un piatto povero che ha sfamato le popolazioni del Nord Italia per anni anche dopo la fine della guerra. La citazione dai Promessi Sposi che potete leggere in Home Page su questo blog parla proprio dello stare allegri a tavola e con una polenta sul fuoco. Eccone lo stralcio:

Antefatto: come sapete, il matrimonio tra Renazo e Lucia è osteggiato e "non s'ha da fare". Don Abbondio si nasconde per non dover rendere conto della propria codardia nell'affrontare il Signorotto. Angnese, la madre di Lucia, escogita un metodo per costringere il parroco a maritare i due ragazzi, ma per farlo occorre dichiarare davanti al curato che "questa è mia moglie" e "questo è mio marito", naturalmente davanti a testimoni che siano compiacenti nel costringere il parroco a dichiarare il tutto valido. Qui Renzo si reca da Tonio per chiedergli di fare il testimone durante il sotterfugio..

La madre, un fratello, la moglie di Tonio, stavano seduti alla mensa; e tre o quattro figliuoletti ritti all'intorno, aspettando, con gli occhi fissi alla pentola, che venisse il momento di rovesciarla. Ma non v'era quell'allegria che la vista del pranzo suol pur dare a chi l'ha meritato colla fatica. La mole della polenta era in ragione dei tempi, e non del numero e della buona voglia dei commensali: e ognuno d'essi, affisando con un guardo bieco d'amore collerico la vivanda comune, pareva pensare alla porzione di appetito che le doveva sopravvivere. Mentre [p. 166 modifica]Renzo scambiava i saluti colla famiglia, Tonio riversò la polenta sul tagliere di faggio che stava apparecchiato a riceverla: e parve una picciola luna in un gran cerchio di vapori. Nondimeno le donne dissero cortesemente a Renzo: "volete restar servito?" complimento che il contadino di Lombardia non lascia mai di fare a chi lo trovi a mangiare, quand'anche questi fosse un ricco epulone levatosi allora da tavola, ed egli fosse su l'ultimo boccone. 

Cit. A. Manzoni

Volete dunque restar serviti?

Per 4 - 5 persone

Per i crostini di polenta

200 g di farina di mais bramata

1,3 l di acqua

6 grammi di sale grosso

Portate a ebollizione l'acqua in una pentola molto capiente, meglio ancora un paiolo di rame, aggiungere il sale e unire la farina di granturco a pioggia. Mescolare continuamente e riportare a bollore. Dal bollore calcolare 40 - 45 minuti di cottura. Continuare a mescolare durante tutta la cottura. Quando la polenta si staccherà bene dai bordi sarà cotta. Una volta pronta, stendere la polenta su una teglia da forno precedentemente bagnata, in questo modo non si attaccherà al fondo, livellarla bene e cercare di ottenere un rettangolo dello spessore di circa ½ cm. Lasciarla raffreddare.

Per il condimento

5 - 6 melanzane perlina

14 pomodorini colorati (gialli, rossi, verdi)

110 g di salsiccia a nastro

Marsala q.b.

slio evo q.b.

1 cucchiaino di zucchero

sale q.b.

timo secco q.b.

Lavare i pomodorini e le melanzane e tagliare i pomodorini a metà e le melanzane a tocchetti. Sistemare i pomodorini su una teglia foderata di carta da forno, salarli leggermente, cospargerli con lo zucchero e spolverarli con il timo. Infornare a 170° 30 - 40 minuti (dipende dalla grandezza dei pomodorini). Nel frattempo scaldare poco olio in una padella e versare le melanzane, salarle leggermente e portarle a cottura. Togliere le melanzane e versarle in una ciotola. Nella padella delle melanzane cuocere la salsiccia sgranata, sfumarla con la Marsala, terminare la cottura e aggiungere la salsiccia alle melanzane. Quando i pomodorini saranno pronti toglierli dal forno e versarli nella ciotola con le melanzane e la salsiccia. Mescolare bene.

Preparare le bruschette

formaggio grana in scaglie

Scaldare bene una bistecchiera, se necessario ungerla leggermente. Tagliare la polenta in modo da ottenere 12 pezzi rettangolari. Non è necessario essere precisissimi nelle dimensioni. Grigliare i pezzi di polenta da entrambi i lati e disporli su una teglia rivestita di carta da forno. Di man in mano che i pezzi di polenta sono grigliati condirli con il composto di verdure e salsiccia. Quando tutti i pezzi di polenta saranno grigliati e conditi ricavare delle scagliette dal formaggio grana e disporle sulla superficie delle bruschette. Passare il tutto in forno a 180° per 6 - 7 minuti, giusto il tempo di sciogliere il formaggio, e servire ben caldo.

Consigli

Potete comprare la farina di mais precotta per preparare le bruschette. Risparmierete molto tempo.

Al posto di salsiccia e verdure, potete condire le vostre bruschette con formaggi vari, salumi, funghi..